La gelosia - Dottoressa Cinzia Gorla

La gelosia

PSICOLOGIA E BENESSERE – Ed. Aprile 2015 – La Gelosia

La gelosia può essere spiegata come uno stato emotivo di dubbio e di ansia di chi, con o senza motivo, ha paura oppure è a conoscenza del fatto che la persona amata, oppure un oggetto, un figlio, un animale … sia insidiata da un rivale.

La gelosia è un sentimento legato alla possessività ed è un meccanismo ancestrale ed antichissimo; dai tempi della preistoria, l’uomo è sempre stato geloso della delle propria partner perché doveva garantirsi di mantenere la propria prole e non figli altrui e, viceversa, la donna era gelosa perché doveva assicurarsi di avere un sostegno certo che garantisse protezione e cibo a lei ed ai bambini.

La gelosia non era quindi legata all’amore.

Con la civilizzazione e la cultura moderna la gelosia è stata legata all’amore.

La gelosia è un sentimento come l’odio, il disprezzo, l’amore, … un sentimento umano, che appartiene ad ognuno di noi e che può essere sano o malsano.

La “gelosia sana” è la paura di perdere ciò che si ama e che quindi porta al miglioramento di parti di se stessi che possano evitare, appunto, l’abbandono.

Inoltre, la gelosia sana tende a difendere il “proprio territorio” che questo sia metafora di un partner, un figlio o un oggetto; fino a che la gelosia non lede se stessi con pensieri ossessivi e fantasie assurde e non nuoce agli altri con domande incalzanti e controllo eccessivo può definirsi parte integrante di una personalità sana.