Sessualità - Dottoressa Cinzia Gorla

Sessualità

“Il sesso senza amore è un’esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote è una delle migliori”

(Woody Allen)

Nel mio studio conosco moltissime persone, ciascuna ha una storia, la storia più importante del mondo: la Sua!

Una buona attività sessuale aiuta a vivere meglio, lo sanno tutti e lo dicono persino le più comuni riviste, eppure mi soffermo a notare di come, per la maggior parte delle persone, la sessualità riesca sempre a diventare un discorso difficile e problematico, la sessualità viene vissuta come una gara, una guerra da vincere, un luogo dove desideri e realtà sono in intermittente conflitto: molte persone, la sessualità, non se la vivono bene per niente! ….o non è soddisfacente o a volte nemmeno esiste nell’ambito del matrimonio (stanchezza, noia di coppia, eccetera) o ancora è vissuta con stress perché si deve raggiungere l’amante e non farsi scoprire oppure si ha vergogna e paura del proprio corpo…o è finalizzata al fatto di avere un figlio a tutti i costi….

Insomma sembra proprio che l’atto più naturale e bello del mondo, sia un problema …. e allora mi dico: “no, c’è qualcosa che non va!”

Vediamo di fare un po’ di luce su ciò che è il sesso e come su come esso sia una parte importantissima della nostra vita e del nostro quotidiano.

Partiamo dalla premessa che Tu sei l’insieme di Corpo+Mente+Spirito;

per vivere felici, questi tre ingredienti devono sempre essere considerati ed esistere simultaneamente: in ogni gesto.

Al giorno d’oggi, la sessualità, che hanno insegnato essere un tabù, viene così per contro naturalmente cercata, desiderata, voluta e portata ad eccessiva bramosia, diventando così vuota e volgare.

Vediamo di riportare la situazione ed il vissuto relativo alla sessualità ad uno sguardo ragionevole: il sesso è parte integrante della nostra vita, la sessualità è un momento magico in cui si deve necessariamente far convivere mente-corpo-spirito, il sesso senza spiritualità diventa inutile, basso, gretto.

Il sesso è il contenitore di una profonda ascesa spirituale.

La condanna della sessualità è in-naturale e a-morale, in fondo….siamo tutti figli di un rapporto sessuale e mi piace pensare che sì, siamo proprio figli di Dio!

Il corpo della persona con cui condividiamo l’intimità è un’occasione per imparare ad amare sempre meglio e sempre di più.

La sessualità deve essere un’azione consapevole dove Ti innamori dello sconosciuto che abita nell’Altro e Ti permette di conoscere lo sconosciuto che c’è in Te!

Ricorda che il corpo è un luogo sacro, è la casa dell’Anima, il Nostro corpo è l’unica casa che abitiamo giorno e notte, da sempre e per sempre, saper amare il proprio corpo, conoscendolo e rispettandolo è il segreto delle nostre azioni che ci portano gioia e felicità (eppure c’è chi il corpo lo vede come un estraneo mentre è un meraviglioso amico).

Entrare in intima relazione con un altro corpo permette di manifestare la Nostra Essenza, riusciamo attraverso il contatto con l’altro ad entrare in contatto con la parte più vera e naturale di noi stessi.

La sessualità, per essere vissuta appieno, non deve rimanere fine a se stessa ma deve contenere una serie di variabili essenziali come generosità, gentilezza, spontaneità, amore e chi vuole amare la vita deve amare il proprio corpo e rispettare i suoi impulsi.

E’ importante sentirsi in buona compagnia, scegliere l’altro perché ci possa mettere in comunione con noi stessi facendoci passare paure, tabù ed inibizioni. E’ dunque fondamentale accompagnarsi a persone e partner che condividano con noi il concetto di ‘libertà’, libertà di espressione di ogni nostra parte pregi e difetti perché la vita possa sempre essere una festa!

Le persone hanno voglia e bisogno d’amore eppure si trovano spesso sempre più sole, come mai?

Perché si fanno prendere da concetti precostituti, da idee errate che riguardano il sesso e la relazione con l’altro.

Abbiamo bisogno gli uni degli altri, questa è la verità!

L’intimità ingrandisce i nostri pensieri e le nostre emozioni.

Il gesto intimo mette in risalto i pregi ed i difetti, se fai riferimento alla relazione di coppia è naturale che vengano alla luce prima i pregi e proprio in questo inizio, nel momento in cui ci stiamo conoscendo è meglio ancora di più mettersi a nudo, diventare buoni amici perché successivamente verranno a galla anche i ‘difetti’ nostri e dell’altro ma…attraverso l’amicizia, il volersi bene, questi difetti possono diventare importanti spunti di riflessione: quanto amo l’altro in tutto ciò che è e che fa?

Amati ed ama perché l’Universo è al servizio di chi sa e si lascia Amare, impara a fare l’Amore con gioia!