Modalità del processo decisionale

“Le decisioni devono essere prese con coraggio, distacco e, talvolta con una certa dose di follia – non la follia che distrugge, bensì quella che conduce l’essere umano a compiere il passo al di là dei propri limiti.”

(Paulo Coelho)

La nostra società è caratterizzata dall’Ansia.

L’Ansia deriva dall’incapacità di viversi davvero, guardatevi intorno: sono tutti omologati, la gente dice sempre le stesse cose, si è perso il valore intrinseco di ciascun individuo.

Si è tutti dentro ad un circolo vizioso di modi di essere e di comportarsi….abbandonando così l’unicità di ciascuno.

La vita è una continua decisione, la meraviglia dell’essere umano consiste anche nella possibilità di prendere delle decisioni.

Con più sarò vicino al mio essere con più rispetterò i miei ritmi e i miei tempi, con più le mie decisioni arriveranno facilmente, è quindi necessario abbandonare gli schemi.

Il processo decisionale permette di avvicinarci alla parte più intima di noi stessi, ci permette di essere ciò che siamo.

Spesso l’ansia, i malesseri, le depressioni derivano proprio dall’incapacità di decidere; l’incapacità di decidere, altro non è che la punta dell’iceberg della non-capacità-di-ascolto-di-sé sedimentata ormai da tempo nella coscienza. In questo modo l’Anima rimane imbrigliata in uno spazio che non le appartiene e di cui non fa parte: lo spazio dei pensieri.

E’ l’Anima che deve decidere per noi e non i pensieri.

Prendere una decisione è come essere in uno stato di gravidanza perenne, dove succedono processi assolutamente misteriosi nel corpo e nella mente, processi che non vediamo e non conosciamo ma che permettono di far nascere la vita.

Mi spiego meglio: per non stare male e per prendere le decisioni giuste dovremmo essere sempre spettatori  delle richieste della vita e lasciar fare alla Nostra Natura.

Devo lasciarmi decidere, è la decisione che sceglie me.

La realtà non è reale, la realtà è magia.

Uno sguardo sorpreso, magico e fiducioso è lo sguardo che ci porterà a stare nel presente lasciando che le risposte si manifestino.

Come posso riuscirci?

Osserva, ascolta il Tuo interno, prendi dei momenti solo per te e resta ad ascoltare quello che si muove dentro di Te.

Se ascolti bene i Tuoi desideri, inizierai a gettare le basi per il Tuo Ben-Essere; quando smetti di preoccuparti tutto arriva a te, tutto quello che ti serve si presenta a te.

Io rimango fermo, mi ascolto e mi lascio attraversare dalla vita, essa prenderà le decisioni e in modo naturale mi porterà nelle situazioni giuste e con le persone di cui ho bisogno.

GORLA, C.,2011. La pelle si fa specchio: eczema e orticaria. Seregno Informa [online], Febbraio 2011