Amore, coppia e sessualità

Ciò che differenzia una coppia da una non-coppia è la sessualità. Ma, c’è da fare comunque una distinzione tra fare sesso e fare l’amore:

facendo sesso, si è più soli e non si comunica, si è principalmente rivolti al proprio piacere nell’immediato, senza preoccuparsi troppo di chi è accanto. Nel sesso non c’è bisogno di intimità, si può fare comunque, si prova un po’ di piacere ed è finita lì.

Fare l’amore è vivere un piacere insieme, non è un monologo come il sesso, è un dialogo. Si sta insieme per il piacere di stare con quella particolare e precisa persona, si pensa al proprio piacere ma anche a quello dell’altro, l’intimità è la parte integrante del fare l’amore. L’intensità del vissuto del fare l’amore, regala momenti indescrivibili.

Questa grossa differenza tra sesso e amore è dovuta alle EMOZIONI che ci legano all’azione: le emozioni stimolano ed attivano determinati circuiti nervosi essendo in grado di regalarci momenti estatici. Se togliamo le emozioni e lasciamo solo gli impulsi nervosi, perdiamo su per giù l’80% del piacere che potremmo provare.

L’amore è la massima espressione del fenomeno erotico.

Cosa differenzia le coppie affiatate da quelle stanche e spente? Decisamente il gesto sessuale. Il vero amore, si riconosce nell’incomprensibile chimica che, al di là di ogni ostacolo e di ogni decisione, lega due persone.

Nell’amore non esiste logica e non esiste pensiero: per viverlo bene bisogna solo abbandonarsi.

La sessualità legata al fare l’amore si esprime in uno spazio decontestualizzato e fuori dal tempo.

E’ necessario vivere la sessualità come un gesto libero, un ardore, un desiderio svincolato, slegato dalle logiche comuni. Attraverso il gesto erotico e attraverso “l’Altro da me” io posso ritrovare un’infinita pace, un infinito senso di pienezza ed una sensazione di intimo legame con l’energia cosmica.

Come posso sapere se sono innamorato?

Se sei innamorato lo sei e basta, l’amore è amore solo quando condiviso e vissuto prima come attrazione sessuale poi come attrazione della totale condivisione di vissuti, spazi e strade da fare insieme.

Che importa se dura un’ora o una vita? Ciò che è in grado di portare vale comunque di essere vissuto.

A prescindere dalla durata, il gesto erotico, porta con sé una serie di modificazioni di mente, corpo e anima di unica portata. Vediamone alcuni

MENTE:

Il rilascio di endorfine nel sangue è la cura immediata contro la depressione. Diminuisce l’emicrania abbassando la tensione che restringe i vasi sanguigni del cervello.

La sensazione dunque è quella di benessere e rilassamento.

CORPO:

le donne producono l’ormone estrogeno in grado di rendere lucidi i capelli e rendere liscia la pelle, il suo potere tranquillante è maggiore dieci volte di quello del valium. Un bacio al giorno invece, rende i denti più sani producendo una quantità di saliva in grado di risciacquare il cibo della bocca, di il livello di acidità della saliva, causa della carie ed in ultimo è in grado di prevenire la formazione della placca.

ANIMA:

l’anima sceglie il Nostro partner spezzando le abitudini mentali e non. E’ come se la realtà agisse un colore diverso. L’amore accende il fuoco dentro, fa pensare in modi mai pensati.

L’amore, ovvero la complicità tra due persone, è alimentato da una continua attrazione sessuale. L’Amore lo proviamo solo quando la voglia di stare con l’Altro supera tutte le motivazioni della vita, rende vivi, entusiasti, passionali. Spesso l’amore ci presenta prove durissime e difficoltà, l’Amore è l’impegno d’aspettarsi giorni di forte inquietudine e tristezza ma nello stesso momento l’Amore fa sorridere, luccicare gli occhi, battere il cuore, ci fa vivere di grandi propositi e speranze di fronte ad ogni singolo giorno.

L’Amore, attraverso l’Altro, attraversa la parte più profonda del Proprio Sé, non fa domande, non fa progetti, si presenta al Nostro cuore per quello che è e,

se saremo in grado di coglierlo, osservando l’ardore che divampa, comprenderemo che siamo esseri infinitamente piccoli ma irrimediabilmente grandi davanti alla Forza di questo stato estatico dell’Esistenza.