La coppia e la vita in due - Dottoressa Cinzia Gorla

La coppia e la vita in due

PSICOLOGIA E BENESSERE – Ed. Settembre 2017 – La coppia e la vita in due

In questo video risponderò ad alcune domande che delle donne mi hanno sottoposto in relazione alla coppia ed alla vita in due:

 

ü  “Come sopravvivere ad una suocera invadente”?

vivere e non sopravvivere!! Nessuno ti invade a meno che tu non glielo stia permettendo. Ripristina i tuoi confini e comunica gentilmente alla suocera, per esempio, che per ‘il benessere di suo figlio e per il tuo … tu hai bisogno di avere del tempo per te e dunque ti scusi in anticipo se alle volte non risponderai al telefono o al citofono’.

ü  Se il senso di colpa non lascia respiro, come posso difendermi?

Guarda il mio video sul senso di colpa

ü  Perché sempre di più le coppie non riescono a rimanere insieme?

Per questioni culturali, la nostra società ci ‘impone’ il vivere un coppia standard dove uomo e donna si uniscono. Spesso le persone rispondono ad un clichè che è più educativo che sentito e scelto per amore.

ü  Perché le donne si lamentano delle incombenze della quotidianità familiare ma, in realtà, faticano a lasciare spazio ai compagni?

Prenderei in esame l’autostima e l’incapacità di delegare. Per una donna è importante prendersi spazi di svago e scegliere un compagno che alimenti il valore della donna e, come un compagno può alimentare il valore della donna? Aiutandola, essendo presente, facendola sentire importante.

ü  Perché pur sapendo di sbagliare, le madri, si annullano mettendo al primo posto i bisogni dei figli?

Ancora una volta chiamiamo in causa l’autostima. Quando una donna non è realizzata è facile che metta al primo posto i bisogni dei figli, si nota infatti che tali donne non sono in grado di godere del proprio tempo e della propria vita, infatti, quando non si devono occupare dei figli … trovano sempre qualcuno a cui dire “Sì” … per poi lamentarsi di quanto siano stanche o di quanto sia dura la loro esistenza.

Nel video troverai risposte esaustive alle precedenti ed alle successive domande:

ü  Perché si cerca un marito quando se ne può fare a meno?

ü  Perché non ci ascoltano più né come madri né come insegnati?

ü  Quanto un attaccamento insicuro consapevole con la propria madre, può influenzare il rapporto con i figli?