Insonnia - Dottoressa Cinzia Gorla

Insonnia

PSICOLOGIA & BENESSERE – Ed. Settembre 2014 – Insonnia

I disturbi del sonno sono sempre più diffusi e frequenti tanto che oltre 9 milioni di italiani soffrono di insonnia cronica e oltre il 45% della popolazione soffre di insonnia acuta o transitoria. Sette italiani su dieci manifestano disturbi del sonno, quattro su dieci hanno difficoltà ad addormentarsi. Tre su dieci hanno diversi risvegli durante la notte e due su dieci si svegliano sempre molto prima della sveglia.

I disturbi del sonno provocano una serie di situazioni fisiche e mentali come: stress, mancanza di concentrazione, abbassamento delle difese immunitarie, irritabilità, disturbi alimentari, uso di psicofarmaci e sonniferi.

Da un punto di vista psicosomatico, l’insonnia vuole comunicare che la vita che si sta conducendo è fatta di ritmi non aderenti all’essenza profonda della persona che è, sovente, preda delle preoccupazioni quindi c’è un disagio che vuole essere accolto ed ascoltato.

La notte a livello simbolico rappresenta il mistero, l’abbandono della razionalità che dà spazio allo sconosciuto, il buio è in contrasto con il giorno: il conscio (la luce) e l’inconscio (il buio), nel caso dell’insonnia, queste due istanze faticano a trovare armonia, il conscio non riesce a cedere il proprio controllo all’inconscio, ovvero all’irrazionale e dunque al mondo dei sogni, della fantasia.

Ci sono tanti fattori che possono causare l’insonnia ma possiamo trovare tratti comuni, a livello psichico e comportamentale tra le persone che ne soffrono: sono individui che nella loro quotidianità non esprimono a sufficienza la propria personalità e sono sempre in preda ad un’iperattività mentale e fisica, tendono a controllare le emozioni e bloccarle, il pensiero è ridondante e ripetitivo verso questioni che sono importanti per loro, sono soggetti all’ansia anche se talvolta è ben mascherata.

Addormentarsi è abbandonarsi e dimenticare le incombenze della giornata, molte persone hanno addirittura paura ad addormentarsi perché, lontani dalla fuga dell’azione, i pensieri vengono a galla e con essi i problemi irrisolti e le paure più profonde; dormire per loro si trasforma in una perdita di tempo e in una fonte di stress.

L’insonnia per la Psicosomatica può avere due letture: la paura di lasciarsi andare all’inconscio oppure il fatto di vivere una quotidianità apatica e priva di stimoli così da non essere stanchi e soddisfatti della propria giornata e dunque non riuscire a prendere sonno.

Rimedi per combattere l’insonnia:

–          Ricorrere alla naturopatia

–          Utilizzare Valeriana e/o passiflora

–          Ricorrere alla Psicoterapia

          Fare sport

          No alcool alla sera ma tisane

–          In camera da letto buio e silenzio

–          Non abusare dei farmaci